Olio di lino di San Gallo

A partire dal 15° secolo la città di San Gallo è stata il centro dell’industria del lino. La sua ricchezza era basata su un’unica pianta coltivata che poteva essere sfruttata sia come pianta da fibra che come pianta da olio – il lino. Dopo la seconda guerra mondiale i campi di lino sono completamente scomparsi dal nostro paesaggio. È solo dal 2006 che il lino viene nuovamente coltivato nel suo luogo di produzione originario nel Canton San Gallo. Non si producono però più lenzuola bensì un olio di lino di ottima qualità. Grazie al suo eccezionale contenuto di acidi grassi omega 3 (oltre il 50 %) e alle sue sostanze attive vegetali secondarie, l’olio di lino è un olio commestibile molto sano. Gli acidi grassi omega 3 sono di vitale importanza ma il corpo umano non è in grado di produrli. Mezzo cucchiaino di olio di lino al giorno (p. es. aggiunto al muesli) copre il fabbisogno giornaliero di acidi grassi omega 3. L’olio di lino è adatto soprattutto per piatti freddi e si abbina a perfezione ai prodotti ottenuti con latte acido come ricotta e yogurt.

DegustazioneOlio di lino

L’olio di lino di San Gallo si contraddistingue per il suo tipico e intenso aroma di lino. L’olio di lino di San Gallo ha vinto diversi premi.

Conservazione

4 mesi; importante: conservare sempre al fresco e al buio altrimenti l’olio di lino assume un sapore amaro.